Età medioevale

Abbazia di Fossanova

1055-1258 Islam Seluicidi a Bagdad e Fatimiti in Egitto

1059 Sinodo del Laterano Sotto lo spirito riformatore cluniacense viene istituito il divieto di ricevere cariche ecclesiastiche dai laici.

1066 Guglielmo il Conquistatore Normanno, diviene re d’Inghilterra. Fusione fra anglosassoni e normanni.

1070 Inizia il movimento comunale

1073-1085 Papa Gregorio VII Papa nello spirito della riforma cluniacense. Cerca di imporre il celibato ai preti, vuole i vescovi alle complete dipendenze della chiesa, lotta per il primato dell’investitura religiosa con Enrico IV. Gli viene opposto Clemente III, liberato da Roberto il Guiscardo muore a Salerno.

1074 Gregorio VII Per la prima volta pensa una crociata contro turchi intolleranti

1075 Gregorio VII emana il dictatus papae dove dichiara il potere assoluto del pontefice.

1079-1142 Pietro Abelardo

1080 Reconquista di Toledo dei castigliani

1091 Normanni in Sicilia I Normanni di Ruggero terminano la conquista della Sicilia contro gli emiri.

1096-1099 I crociata Il papa Urbano II assicura il paradiso a chi muore combattendo per la fede, come i musulmani. Si introduce il concetto di guerra santa, conforme più che al cristianesimo ai costumi barbarici. Inoltre l’idea della violenza al servizio della fede e al posto della penitenza ne compromise la serietà. Inoltre decadde la considerazione del papato nelle successive crociate di fronte alle sconfitte. Vari statarelli feudali, Regno di Gerusalemme.

1098 Fondazione di Citeaux Con la fondazione di questo monastero nasce l’ordine dei cistercensi. Essi contestano la ricchezza del movimento cluniacense e vogliono seguire una regola più vicina a quella di Benedetto da Norcia. Bernardo di Chiaravalle ne è il più famoso rappresentante.

1100- CH Sviluppo Si assiste ad uno sviluppo dei commerci, all’aumento della popolazione. Vengono dissodate nuove terre.

1115 Bernardo fonda Clairvaux Pochi anni dopo la fondazione di Citeaux, nella zona della Champagne, Bernardo fonda un monastero di cui sarà a capo, che darà forza al movimento cistercense.

1122 Concordato di Worms Pone fine alla lotta delle investiture.

1126-1198 Averroé Insegna nell’Islam che la fede è un insieme di miti privi di fondamento razionale.

1130-1202 Gioacchino da Fiore

1130 Ruggero II Re dell’Italia meridionale Normanni di successo per la tolleranza etnica e religiosa, ma contro autonomie cittadine. La Sicilia fu il vero centro del loro regno.

1130-1138 Scisma Per 8 anni uno scisma oppone Innocenzo II (Frangipani) illegittimo a Anacleto II (Pierleoni) risolto a favore di Innocenzo II appoggiato dai cistercensi in vista di una riforma della chiesa. Il matrimonio dei chierici è ritenuto invalido.

1140 Uccisione di Enrico di Losanna Un precursore dei valdesi, no al battesimo dei bambini.

1143 Creazione del Comune di Roma Lucio II muore nell’attacco contro il Campidoglio.

1147 Arnaldo da Brescia a Roma Arnaldo da Brescia diviene guida spirituale del comune di Roma, ucciso nel 1153 dalle truppe dell’imperatore Federico I. Arnaldo si chiedeva se era legittimo che la chiesa disponesse di possessi temporali, anzi fosse una potenza politica. Attaccava i simoniaci, ma anche papa e cardinali che occupavano la chiesa come scribi e farisei. Chiamato a Roma per penitenza nel 1147 in occasione della sommossa che proclama la repubblica parlò contro la donazione di Costantino.

1147-1149 II crociata Spinti da Bernardo di Chiravalle Per liberare Edessa insuccesso! Bernardo un falso profeta?

1150- Rinascita delle città Dopo l’anno mille aumento della popolazione raddoppio o più in 100 anni. Novità tecniche, maggiore sicurezza, espansione delle zone coltivate. Le
carestie però, mai del tutto scomparse, riprenderanno ad infierire dal trecento.

1150 Inizia l’università di Bologna

1150 Inizio dello stile gotico In relazione all’affermarsi dei comuni.

1150 Istituzione collegio dei cardinali Sotto Leone IX riforma pro-celibato e antisimonia.

1151-1190 Federico di Svevia detto il Barbarossa

1154 Federico Barbarossa in Italia Chiamato dal papa Adriano IV contro il comune di Roma e i Normanni. Riaffermazione dei diritti imperiali contro i comuni. poi il papa si accorda i Normanni per non avere un impero troppo forte.

1159 Eletto papa Alessandro III e antipapa da Federico Vittore IV

1170 Valdo inizia a predicare Alessandro III nel III concilio laterano dà l’autorizzazione a predicare se autorizzati dai vescovi. Lucio III li scomunicherà come eretici. L’iniziativa di Valdo si pone nel contesto sociale, politico e religioso di una generazione che subiva le riforme iniziate da Gregorio VII (100 anni prima) e che proseguiranno con Innocenzo II e Leone IX: più centralizzazione della chiesa, più istituzionalizzazione, ma vicinanza al mondo feudale e disinteresse per le città, i comuni, contadini ed artigiani. Valdo ricco mercante assume Stefano d’Anse per la traduzione di una scelta della Bibbia, abbraccia la povertà e svolge attività di predicazione laicamente. L’arcivescovo di Lione Guichard papista e lealista per il re di Francia, cistercense bernardiano, vieta la predicazione pubblica a Valdo. Si presume che Valdo muoia nel 1206.

1176 Vittoria della lega lombarda a Legnano

1179 III Concilio lateranense a Roma Due poveri di Lione, forse uno Valdo, vanno al concilio ne narra Walter Map (che li prende in giro per il credere che poteva essere riferito solo alle tre persone trinitarie e non a Maria).

1180-1223 Filippo II Augusto Re di Francia Intraprende la lotta per prendere possesso dei feudi inglesi poi con la crociata contro gli albigesi c’è lo sviluppo a sud. Alla sua morte il figlio Luigi VIII inizia una monarchia ereditaria con grande possesso diretto.

1181 Crociata contro gli Albigesi Enrico de Mercy di Chiaravalle legato papale di Alessandro III per la prima volta arruola un esercito ed intraprende in terra cristiana una spedizione militare.

1182-1226 Francesco d’Assisi I francescani nel 1200 produssero un risveglio di pietà e fervore e mantennero l’attaccamento al clero. Corrotta la prima regola la proseguirono, perseguitati, gli spirituali o fraticelli.

1182 Reconquista di Saragozza degli aragonesi

1183 Pace di Costanza fra comuni della lega lombarda e impero

1189-1192 III crociata Causata dalla caduta nel 1187 di Gerusalemme. Barbarossa vi muore, Riccardo Cuor di leone e Filippo II Augusto contro il Saladino.

1190 Condanna per eresia dei valdesi Dall’arcivescovo di Narbona.

1190 Morte di Barbarossa Enrico VI re. Enrico VI diviene re anche del regno meridionale avendo sposato Costanza d’Altavilla.

1198-1216 Papa Innocenzo III
Si considerava il rappresentante di Dio in terra, il potere proviene da Dio e quindi l’imperatore è un sottoposto. È il primo a titolarsi “Vicarius Christi

1200- CH Declino del potere degli imperatori germanici Sviluppo di varie signorie. Ad esempio Asburgo e Savoia. Ma anche sviluppo del controllo cittadino da parte dei borghesi. Città di fatto libere grazie a concessioni ad esempio di Federico II.

1202-1204 IV crociata Contro Bisanzio! Impero Latino d’oriente per meno di 60 anni.

1207 Durando d’Osca ridiviene cattolico Fonda i poveri cattolici approvati da Innocenzo III.

1209-1229 Crociata contro gli albigesi Genocidio della popolazione e di una civiltà.

1210 Francesco e i suoi divengono chierici

1212 Crociata dei fanciulli Imbarcati e venduti come schiavi.

1212 Federico II rinsalda il potere in Germania

1215 IV concilio lateranense Creazione Inquisizione vescovile. Confessione annua obbligatoria, contro gli eretici. Per gli ebrei ghetti, uniforme, esclusione uffici. Condanna definitiva per eresia dei valdesi.

1215 Magna Charta Questo testo limitante le prerogative del re d’Inghilterra, c’era già una sorta di parlamento e una classe nobile impegnata nella amministrazione fondiaria e non nella guerra, borghesia in crescita per i commerci.

1216 Fondazione dei Domenicani Domenico di Guzman fonda il suo ordine di predicatori e teologi con voto di povertà. Dal 1231 saranno gli inquisitori.

1217 Legami dorati ai francescani Il cardinale Ugolini, futuro Gregorio IX (1217-1221), segretario del papa impone legami “dorati” ai francescani, ponendosi in contrasto con Chiara, mentre Francesco è lontano in Siria.

1218 CH Inizia il conflitto con gli Asburgo Con l’estinzione degli Zähringen inizia un conflitto fra i futuri cantoni centrali e gli Asburgo. Questi cantoni che otteneva ricchezza dal passaggio del San Gottardo si appoggiarono all’imperatore per tutelare i loro diritti. Nel 1231 ottennero una lettera di franchigia dall’imperatore che li sottraeva alla giurisdizione degli Asburgo.

1218 Convegno valdese a Bergamo Confronto fra le due anime del valdismo: poveri itineranti francesi, quasi mendicanti, ma a favore dell’amministrazione dei sacramenti da parte del sacerdozio cattolico, e i poveri lombardi, ma lavoratori, molto più radicali contro la chiesa romana.

1221-1274 Bonaventura

1225-1274 Tommaso d’Aquino

1228 Federico II re di Gerusalemme Federico II tratta e diviene re di Gerusalemme nel 1229 (nel 1217 Gregorio IX aveva imposto la crociata a Federico II e lo aveva scomunicato nel 1227).

1230 Modifiche nella predicazione valdese In questo periodo l’idea della storia dei valdesi dà ampio spazio alla predicazione contro Satana, fatta prima da Gesù, poi dagli apostoli ed i padri della chiesa ed infine da Valdo. La chiesa romana è vista come fondata da Costantino e in successione a Silvestro papa e non a Pietro. I valdesi contestano per primi la leggenda che vuole Pietro a Roma. La dignità letteraria di testi valdesi viene data nel 1519 da un hussita. L’idea di Anticristo è presente con varie sfumature. La persecuzione viene vissuta come un aspetto quasi naturale di una vita veramente cristiana.

1230 Pace di San Germano Il papa sconfitto da Federico II riconosce la sua sovranità sulla Sicilia.

1231 Creazione dell’Inquisizione papale Creazione da Gregorio IX dell’Inquisizione papale: il Sant’Uffizio, ufficio centrale dell’inquisizione. Pena di morte per gli eretici. Raccolta delle decretali.

1237 Vittoria di Federico II a Cortenuova contro i comuni Ma non riesce a fare molto di più lo appoggia Ezzelino III di Treviso.

1240 L’inquisizione inizia ad utilizzare la tortura Al termine dell’inchiesta
il braccio secolare ha 5 giorni di tempo per eseguire la sentenza di morte.

1244 Riconquista definitiva di Gerusalemme da parte dei musulmani

1248-1254 VI crociata Luigi XI detto “Il Santo” prigioniero con tutto l’esercito paga un forte riscatto.

1250 Espansione dei valdesi verso il nord In quest’epoca i valdesi di fronte alle persecuzioni iniziano ad espandersi in Germania e poi nelle regioni più lontane e periferiche dell’impero, a volte in terre ancora da dissodare.

1250 Lebbrosari gestiti dai valdesi

1250 Morte di malattia di Federico II

1258-1512 Islam Invasioni Invadono l’Islam Tamerlano e Gengis Khan. Ascesa degli Ottomani.

1260 Trattato anti-cataro e valdese Moneta da Cremona scrive un trattato anti cataro e valdese. Per i valdesi si ricava che sostengono il no al purgatorio, al giuramento, all’uccidere anche in guerra, alla presenza di Pietro a Roma. È uno degli ultimi trattati in cui c’è un piglio dialettico e non è solo un manuale di consultazione per inquisitori.

1260 Apostolici di fra Dolcino Fra Dolcino muore nel 1307.

1265 Il parlamento inglese Diviene un parlamento convocato regolarmente con rappresentanti dei comuni e si riunisce a Westminster.

1268 Battaglia di Tagliacozzo Carlo d’Angio (fratello di Luigi IX di Francia) appoggiato dal papa vince Corradino l’ultimo degli svevi dopo che Manfredi aveva quasi unificato con alleanze l’Italia.

1270 VII crociata Luigi IX muore di pestilenza con parte dell’esercito andando a Tunisi.

1273 CH Sale al trono imperiale Rodolfo d’Asburgo Rodolfo d’Asburgo eletto imperatore e impadronitosi dell’Austria ne fa la sua base dinastica Quindi i cantoni svizzeri primitivi non possono più appoggiarsi contro gli Asburgo all’imperatore. Rodolfo acquista diritti e terre per se e per i figli anche in Svizzera.

1282 Vespri siciliani Contro Carlo d’Angiò vengono sterminati tutti i francesi. Intervento di Carlo d’Aragona. Dopo alterne vicende la Sicilia restò aragonese e il meridione francese con la pace di Caltabellotta 1302.

1291 CH 1 agosto Alla notizia della morte dell’imperatore Rodolfo, dopo che gli Asburgo avevano tentato di sottomettere alcune vallate e temendo sviluppi contro di loro, i cantoni di Uri, Svitto e Unterwald (composto di Obwald e Nidwald), concludono un accordo di difesa reciproca perpetuo. Si forma così il primo nucleo della Confederazione elvetica.

1292 CH Sconfitta elvetica La coalizione dei tre cantoni e di altri territori elvetici, viene sconfitta da parte di Alberto d’Austria, figlio di Rodolfo. In questo periodo subiscono ancora la dominazione asburgica.

1294 Papa Bonifacio VIII Viene eletto dopo il brevissimo regno di Celestino V (che aveva rifiutato di fare il papa).

1294 Signoria Visconti su Milano Nello stesso tempo in Italia inizio di varie signorie.

1300 Primo anno santo Bonifacio VIII festeggia con solennità il cambio di secolo con una indulgenza tipo crociata per quelli che si recano a Roma, grandi somme accorrono al Roma. Interviene nel comune di Firenze contro il ritorno di Giano della Bella. Scomunica Filippo il Bello che però convoca un concilio che lo definisce eretico e lo manda a prendere.

1303 Schiaffo di Anagni Niente a confronto con quello fatto a Celestino V.

1300- CH Gugliemo Tell In questo periodo sono ambientate alcune leggende (in cui come al solito ci sono anche elementi autentici). La più famosa è quella di Guglielmo Tell. Egli non riverisce il cappello del balivo asburgico Gessler posto sopra una picca sotto il tiglio di Altdorf. Allora per punizione gli viene chiesto di centrare una mela sopra la testa del figlio, ma Tell era un abile balestriere. Allora visto che Tell aveva un altra freccia forse per vendicarsi di Gessler se avesse sbagliato il colpo, viene imprigionato, ma una tempesta sorprende il battello su cui lo portano sul lago e Tell slegato perché abile battelliere, accosta e fugge sulla riva. C’è poi quella dei Tre Svizzeri, che ognuno con 10 uomini a testa fra cui Tell decidono di liberare il proprio popolo. I Tre Svizzeri sono: Werner Stauffacher di Svitto a cui un balivo aveva vietato di costruirsi una casa di pietra (=fortificazione?), Walter Füst di Uri e Arnold An der Halden di Unterwalden, il cui padre era stato accecato perché
durante la requisizione di due buoi egli si era opposto e percosso l’incaricato era fuggito.

1308 Muore Duns Scoto

1309 CH Cantoni soggetti solo all’Impero Dopo l’assassinio di Alberto d’Austria, viene eletto imperatore Enrico VII di Lussemburgo, che era contro gli Asburgo, allora i tre cantoni chiedono la conferma e l’estensione delle franchigie divenendo soggetti diretti dell’Impero in base ad un titolo incontestabile.

1309-1377 Papi ad Avignone Clemente V trasferisce la sede ad Avignone dove
rimarrà fino al 1377.

1311 Parte dei beni agli inquisitori Un terzo dei beni sequestrati agli
“eretici” va a favore degli stessi inquisitori.

1312 Primo rogo di una valdese a Pinerolo La repressione diviene brutale
quando la corte papale è ad Avignone.

1315 CH I confederati I cantoni originari sconfiggono a Morgarten il duca
Leopoldo d’Austria che voleva riprendere il controllo della regione. Fu scritto
allora un patto in tedesco (il precedente era in latino) da leggere ad alta
voce (fino al 1800) in tutte le Landsgemeinde e questo quello che farà degli
svizzeri dei Confederati (Eidgenossen), cioè legati da un giuramento.

1315 Primi valdesi nel Sud Italia Primi gruppi di valdesi in Calabria e Puglia. Saranno massacrati nel 1561. Anche alcuni fraticelli divengono valdesi.

1324-1384 John Wiclif Wiclif inizia la difesa di Edoardo III dalle richieste del tributo che Innocenzo III aveva imposto a Giovanni senza terra, studiando si convince dell’inesistenza della base del potere papale, soprattutto riguardo
alla dottrina dei sacramenti, giunge alla conclusione che non è la vera chiesa
cristiana quella visibile con il papa, anzi è quella dell’Anticristo, ma la
vera chiesa è la comunione invisibile dei chiamati alla salvezza (communio
praedestinatorum).

1332 CH Lucerna aderisce alla Confederazione I vari tentativi degli Asburgo
di riprendere il sopravvento fecero aderire anche delle città in cui si voleva
autonomia. Lucerna era anche danneggiata dal conflitto visto che era all’arrivo
delle merci del Gottardo. Questi accordi successivi erano meno stretti
all’inizio, ad esempio la politica estera era indipendente.

1350 Inizio della peste nera In questo periodo compare la peste nera che fino
alla metà del seicento sarà un flagello ricorrente, si aggiungano le lunghe
guerre devastanti, e gli attacchi dei pirati e dei turchi. Questa insicurezza e
l’abbassamento della vita media portano allo sviluppo dell’ars moriendi.

1351 CH Zurigo aderisce alla Confederazione Infatti gli Asburgo avevano
concesso i proprio appoggio armato ad una aristocrazia (borghesi nobilitati)
che aveva governato la città a lungo e che era stata scacciata dagli altri
borghesi.

1352 CH Glarona entra nella Confederazione Glarona però ne entra a far parte
come in una specie di protettorato. Inoltre anche Zugo viene obbligata
militarmente, ma a condizioni favorevoli, da Zurigo e dai tre Cantoni a
confederarsi.

1353 CH I tre cantoni primitivi si alleano con Berna È un patto fra due
potenze regionali che rischiavano di divenire rivali.

1368 Lettera ai valdesi in Italia È di quest’anno la “Epistola fratrum de
Italia” che nota come la persecuzione ha fatto diminuire il numero dei valdesi
nell’Italia del Nord.

1373-1415 Jan Hus Professore dell’Università di Praga (dove i cechi sono realisti contro i tedeschi che sono nominalisti e poi abbandonano quella università), accoglie parti delle tesi di Wyclif. Grande predicatore. È contro la violenza per motivi religiosi. Viene ucciso nonostante il salvacondotto imperiale dal concilio di Costanza.

1377 Sede papale di nuovo a Roma Gregorio XI riporta la sede a Roma per non
perdere il territorio della chiesa e per Caterina da Siena. Alla sua morte
inizia lo scisma d’occidente nel 1378.

1378 De ecclesia di Wyclif Seguito poi da quello di Hus e le polemiche
valdesi indurranno la cristianità, che per 1500 anni non vi aveva pensato, a
riflettere teologicamente sulla chiesa.

1386 CH Vittoria dei confederati a Sempach sugli Asburgo Dove il duca Leopoldo e il fior fiore della nobiltà persero la vita. Si cominciò a precisare meglio gli accordi
militari reciproci e cominciò una solida reputazione militare svizzera.

1388 CH Vittoria a Naefels contro gli Asburgo.

1402 Jan Hus predicatore Nella cappella di Betlemme a Praga, costruita dai
seguaci di Milic e Mattia da Janov. Idee sempre più ardite, ne abbiamo traccia
in riassunti fatti da alcuni fedeli ai suoi culti.

1408 Baldassarre Cossa contro Hus Il cardinale di Bologna, futuro Giovanni
XXIII, maltratta Palec e Stanislao, che impauriti passano dalla parte papale.
Comincia un processo di eresia contro Jan Hus, che appoggiato da Girolamo da
Praga ha ottenuto la nomina a rettore dell’Università di Praga, che la
“nazione” tedesca abbandona per fondare l’università di Lipsia.

1409 Concilio di Pisa Convocato per far cessare lo scisma elegge un terzo
papa. All’epoca il diritto canonico riconosceva l’autorità di un tale concilio
e la canonicità delle decisioni prese.

1410 Giovanni XXIII Eletto papa dei conciliaristi Baldassarre Cossa, come
Giovanni XXIII, capitano di ventura rinascimentale, stupratore ed
“incontinente”, ordinato prete e vescovo dopo la sua elezione a papa. Quasi tutti si
schierano con lui e dunque crede che in un prossimo concilio tutti saranno
dalla sua.

1410 Jan Hus si appella al Papa Hus decide di appellarsi al papa ed allora l’arcivescovo lo bandisce
da Praga, il re Venceslao per ora lo protegge. Predica contro la guerra santa
del Papa contro Ladislao di Napoli e contro le indulgenze. In Hus è
fondamentale la nozione di verità, utilizzando il linguaggio dei realisti
medioevali, alla verità si lega la vera autorità, il martirio, la giustizia.
Vedendo, in maniera originale, la chiesa come comunità dei predestinati, si
schiera contro le pretese della chiesa visibile gerarchica e quindi contro le
diseguaglianze del mondo feudale, di cui quella chiesa era parte integrante.
Avrà grande influenza successiva anche verso gli anabattisti.

1412 Jan Hus scomunicato Jan Hus viene scomunicato (scomunica maggiore).
Decidono di distruggere la cappella di Betlemme. Appello di Jan Hus a Gesù
Cristo, deciso in comunione con i fedeli. Giovanni da Jesenice, avvocato di Hus
a Roma, che poi verrà ucciso anch’esso, tenta di non far apparire questo
appello come una aperta ribellione verso tutti i tribunali ecclesiastici
esistenti. Dopo la scomunica Hus andrà in giro per la Boemia per due anni a
predicare. Nel 1414 deciderà di andare, sapendo di rischiare la vita, al
concilio di Costanza. Mentre è in prigione i suoi discepoli a Praga decidono di
dare il calice a tutti nella Cena del Signore.

1414-1418 Concilio di Costanza Il Concilio di Costanza (1414-1418), convocato
da Giovanni XXIII che fugge appena vede di non avere il controllo del concilio,
dopo il decreto la “Sacrosanta” con cui fa derivare la sua autorità da Cristo
stesso e quindi si dichiara superiore a chiunque, obbliga i tre papi a
dimettersi, anche il Cossa che riconosceva papa a tutti gli effetti “quondam
papa“, ed elegge Martino V che riafferma, in barba al concilio, la supremazia
papale rispetto a quella del concilio stesso. Vi uccidono al rogo Jan Hus e
Girolamo da Praga. Hus segue l’esempio di Gesù che viene accusato ingiustamente dalle autorità ecclesiastiche e, deriso ed ucciso. Girolamo da Praga va a Costanza per tentare una missione impossibile. “Siamo entrati in un nuovo
tempo. Allora vennero aperti gli occhi al mondo che era ancora cieco” scrisse Calvino.
La rapida sconfitta della dottrina conciliare (neanche 20 anni, 40 con il
concilio di Basilea) si può spiegare con la garanzia che il papato dava alle
monarchie regnanti di essere meno sovversivo, nel senso che il papato si
presentava ormai come uno stato fra stati e non come una organizzazione extra
statale, che poteva in caso essere anche contro i regnanti. Lo stato pontificio
come principato moderno portò alla vittoria dello stato della chiesa sulla
Chiesa stessa.

1415 CH Occupazione dell’Argovia Su richiesta dell’imperatore Sigismondo
contrario all’arciduca d’Austria. In questo periodo ci sono varie espansione di
Zurigo, Berna e cantoni che non estendono però ai territori soggetti i loro
privilegi. Pur lasciando ampia autonomia locale mandavano i loro balivi e
riscuotevano le loro tasse. Per gestire questi territori soggetti in parte ad
uno in parte ad altro dei cantoni sorse quella che sarà la Dieta federale. Si
erano costituiti anche una serie di alleanze con territori limitrofi, a mo’ di
cantoni di seconda categoria.

1419 Nascita di Tabor Serie di vittorie militari dei taboriti in Boemia.

1428 I taboriti rompono l’assedio I taboriti rotto l’assedio raggiungono la Slesia dopo la Moravia, la
Slovacchia e Nussdorf vicino Vienna. I valdesi riprendono la loro attività
missionaria. Federico Reiser svolge azione propagandistica. Nel 1431 grande
vittoria militare contro i crociati anti-taboriti.

1431 Giovanna d’Arco al rogo Giovanna d’Arco viene mandata al rogo con la falsa accusa di eresia (valdesia usato quasi come sinonimo di eresia o stregoneria) dagli Inglesi nella guerra dei cent’anni, non ottiene granché ma da alla guerra il carattere di una guerra nazionale.

1431-1449 Il Concilio di Basilea Tenta invano di riportare in auge quello di
Costanza. Procopio, un taborita, difende apertamente i valdesi. La nobiltà
utraquista accetta di lasciar cadere le tesi più radicali in cambio della fine
delle ostilità e mette in campo un esercito contro i taboriti che vengono
sconfitti nel 1434.

1436 Accordo per i taboriti I taboriti riescono a difendere il diritto (pace nel 1452) di vivere come chiesa nella chiesa: i Fratelli fedeli. La Boemia
diviene l’unico paese senza inquisizione. Zatec città rifugio per i valdesi e i
perseguitati.

1436 Valli valdesi I valdesi latini perseguitati in Francia si rifugiano in
quelle che sono attualmente le Valli valdesi, in cui già c’è un forte nucleo.
Ma il nucleo italiano principale sembra essere nel centro-sud, anche da qui
andranno alle Valli.

1438 Il concilio di Firenze Qui si stabilisce l’esistenza del purgatorio.

1442 Lorenzo Valla dimostra che la donazione di Costantino è un falso.

1452-1498 Girolamo Savonarola Contro il lusso e la ricchezza della chiesa.
Predicatore a Firenze alla fuga dei Medici di fronte a Carlo VIII strappa una
pace onorevole. Cerca di rendere severi i costumi. Odio degli Arrabiati e dei
filo-medicei. Alessandro VI Borgia prima cerca di farselo amico offrendogli di
divenire cardinale, poi lo scomunica ed interdice Firenze. I fiorentini provano
invano un giudizio di Dio poi Savonarola viene impiccato e arso sul rogo
insieme a due suoi fedeli con l’accusa di eresia.

1453 Fine della guerra dei Cent’anni Vittoria definitiva dei francesi,
riconosciuta solo nel 1475, non più divisi in due fazioni.

1453 Islam Presa di Costantinopoli

1454? Maometto II conquista Bisanzio Fine impero bizantino.

1455 Gutenberg stampa la prima Bibbia.

1458 Federico Reiser arso sul rogo Predicatore valdese che aveva partecipato
alla rivoluzione hussita, si appoggiava alla città di Zatec per i suoi percorsi
in Germania.

1466 Nasce Erasmo

1474 CH Berna e i confederati contro i francesi Berna e i confederati che
sono corsi in suo aiuto vincono per due volte Luigi XI, ma non sfruttano
abbastanza la loro vittoria restituendo Vaud e Savoia, ma comunque limitano
così l’espansionismo francese. Gravi disaccordi sulla politica estera e sulla
spartizioni del bottino, furono superati accordando a Friburgo e Soletta, che
avevano aiutato nella vittoria, lo status di cantoni, senza però indipendenza
nella politica estera.

1483 Nasce Martin Lutero Martin Luther nasce a Eisleben in Sassonia il 10 novembre

1484 Nasce Zwingli Ulrich Zwingli nasce a Wildhaus in Svizzera.

1484-1492 Innocenzo VIII Si ricordano le nozze fastose dei figli e la
famigerata Bolla delle streghe.

1485 Fine della guerra delle due rose In Inghilterra finisce la guerra ed è incoronato re Enrico VII Tudor.

1488 Crociata contro i valdesi Crociata contro i valdesi della val Pragelato,
Argentiere e Vallouise. I pochi scampati vanno nelle altre Valli.

1492-1503 Alessandro VI Borgia

1492 Cristoforo Colombo in America

1492 Islam Perdita di Grenada

1498 Luca da Praga in Italia Della seconda generazione dei fratelli fedeli
(di Boemia), viene in Italia per conoscere i valdesi, e prende contatto con
loro in alta Italia, e vede a Firenze l’uccisione di Savonarola.

1499 CH Massimiliano d’Austria battuto Massimiliano d’Austria divenuto anche
imperatore ed appoggiato dalla Lega di Svevia, ripetutamente battuto intorno a
Basilea e valle del Reno rinuncia ad ogni pretesa. Quindi:

1499 Svizzera indipendente La Confederazione Elvetica è ufficialmente
indipendente dall’Impero.

1503-1513 Giulio II papa Un militare.

1509 Nasce Calvino Jean Cauvin nasce a Noyon

1509 Enrico VIII diviene re d’Inghilterra

1509 Persecuzione dei valdesi di Paesana Dell’inizio del 1500 sono i primi
libri valdesi in italiano.

1510 Lutero: viaggio a Roma Inizia lo studio dell’ebraico, dopo che l’anno
prima divenuto “sententiarius” aveva iniziato lo studio del greco. Al suo
ritorno (1511) lascerà Erfurt per Wittenberg, dove nel 1512 prende il dottorato in teologia.

1512 CH GR I Grigioni governano su Chiavenna, Valtellina, Bormio.

1512 CH Rottura con il Re di Francia Nella guerra fra Imperatore e i francesi
c’erano stati mercenari svizzeri da entrambe le parti. Essi avevano mire anche
a sud delle Alpi. Per cui si impadronirono di Locarno, Lugano e il Ticino.

1512 Cappella Sistina Michelangelo inizia a dipingere la Cappella sistina,
Raffaello è attivo nello stesso periodo. Leonardo da Vinci morirà nel 1519.

1512-1798 Islam Apogeo dell’impero ottomano Mentre i Safavidi in Iran,
Mongoli in India.

1513 CH Diviene cantone Appenzello Tredicesimo cantone, dopo essersi liberato dall’abate di San Gallo. Era già uno degli alleati.

1513 CH Gli svizzeri vittoriosi sui francesi Impongono Massimiliano Sforza
sul trono di Milano, quasi un loro protettorato.

1513-1521 Leone X Papa Superficiale e mondano. Nel 1514 rinnova l’indulgenza
per reperire fondi per la nuova fabbrica di S. Pietro. L’esosità
dell’arcivescovo di Magonza e del suo emissario Teztel porteranno alle 95 tesi
di Lutero.

1515-1547 Francesco I re di Francia

1515 CH Battaglia di Marignano Francesco I salito al trono di Francia riesce
ad accordarsi con i cantoni occidentali, così che a Marignano gli svizzeri con
metà armata furono battuti. In seguito si giunge ad una pace che per due secoli
e mezzo assicurò la pace fra svizzeri e la Francia. Pur restando una forza
militare temibile dopo la battaglia di Marignano finì l’espansione militare
svizzera. Ciò per alcuni fu dovuto anche alle divisioni confessionali che si
avranno nella Confederazione con l’avvento della Riforma.

1517 Visita alle Valli Valdesi L’arcivescovo di Torino Claudio di Seyssel
visita le Valli valdesi, vede un buon numero di valdesi e scrive un trattato
contro di loro.