Angeli musicisti abside cattedrale di valencia

Pace in terra la vera novità del Natale

Pace in terra è la vera novità dell’annuncio di Natale, dato ai pastori dagli angeli.

Essi lodavano Dio con questo canto: “Gloria a Dio in cielo e sulla terra pace per quelli che egli ama”. (Luca 2:14)

Che doveva arrivare il Messia, infatti, erano secoli che se ne parlava. Ma si immaginava fosse l’arrivo di un guerriero. Quindi di vittoria per alcuni, ma allora non di pace. Di distruzione certamente, ma allora la fine di una guerra, ma non la fine delle guerre. Non pace sulla terra.

Anche oggi, chi ancora parla del ritorno del Signore, della fine del mondo, non ne parla come qualcosa che infine porta pace.

Invece la gloria di Dio nei cieli si sposa con la pace in terra per gli esseri umani.

Si vede in come nasce Gesù.

Nasce nella provvisorietà. È un re, che il mondo non vuole. Infatti è un re del tutto differente dai re potenti della storia. Un re di pace, appunto. Qualcuno che è veramente parte del popolo, non come molti demagoghi, che son ricchi, ma poi partecipano dello stile e della ricchezza dei potenti. Qualcuno che conosce la nostra umanità dolorosa e sconfitta.

Ma tutto questo non sarebbe interessante, se Colui che nasce non fosse anche il Salvatore.

Dove è infatti pace in questo mondo?

Ma il Salvatore realizza innanzitutto quella pace che serve fra Dio e gli esseri umani, il Salvatore porta quella pace che è fondamentale perché ci possa essere pace in terra.

Infatti la salvezza che realizza sulla croce, dona vita eterna, risolve i torti e le ragioni, crea le condizioni per cui chi ha subito possa aver pace, come possa convertirsi alla pace chi è l’aggressore.

Per questo Natale rappresenta una dimensione nuova che si apre per l’umanità. E ad ogni Natale, anche se solo per poco tempo, questo messaggio di salvezza e pace è così importante che si senta nel mondo.

Oltre i messaggi commerciali e pubblicitari, oltre la retorica dei buoni sentimenti che poi presto passano, è importante che come cristiani viviamo e annunciamo, nel privato e nella società, questa dimensione di pace, fra Dio e gli esseri umani e fra noi e il nostro prossimo. Amen